Questo sito usa i cookies solo per facilitare la navigazione

b_150_100_16777215_00_images_pubblicazioni_notiziari_2021-dic-bollettino-4x4.jpg

LETTERA ALLA COMUNITÀ. CONVERTIRSI ALL’ESSENZIALE?

Carissimi parrocchiani e amici,

la pandemia appartiene al passato? Ci accompagnerà anche nel futuro? In che dimensioni? Con quali effetti? Impossibile rispondere con sicurezza. Sarebbe presunzione.

L’Avvento - che stiamo vivendo - ci ricorda ogni anno che siamo gente in perenne attesa. Attendere non è aspettare il futuro con rassegnazione, ma “tendere a” con grinta dolce, umile senso del limite, andando all’essenziale.

Sì, andare all’essenziale. Forse è il messaggio più forte di questo tempo debole. Anche la vita di una comunità cristiana, come la parrocchia, è chiamata a convertirsi all’essenziale.

Questo “essenziale” lo troviamo nell’insegnamento e nella vita di Gesù e della prima comunità cristiana. Di questo “essenziale” vogliamo parlare in questo giornale parrocchiale che ritorna nelle nostre case dopo una pausa di quasi due anni. Anche per questo motivo è un po’... corposo! I mesi passati sono stati mesi vissuti all’insegna dell’essenzialità dei rapporti, delle relazioni, dei divertimenti... ci siamo sentiti tutti più soli. Ci sono mancati sostegni che davamo per scontati. La stessa fede ha avuto meno supporti: meno celebrazioni, meno incontri, meno condivisione, meno momenti e luoghi a cui eravamo affezionati.

Non possiamo negarlo: se le relazioni familiari, lavorative, quotidiane sono state messe a dura prova, anche il cammino della fede non è stato indolore.

Se una comunità cristiana “vive” di Parola di Dio, di Preghiera, di Pane eucaristico, di Poveri amati e seguiti... questo sarà l’“essenziale” da vivere in e con la comunità (quando possibile), ma prima ancora individualmente (sempre possibile!). Ecco perché questo nostro “bollettino parrocchiale” dà particolare risalto a questi quattro
pilastri di ogni vita che si ispiri a Gesù e al suo Vangelo (Atti 2, 42-47). Le riflessioni di Papa Francesco e le testimonianze di vita di persone della comunità stessa possono aiutarci a ri- centrare la nostra vita cristiana e possono persuaderci che un cammino di vita cristiana è possibile sempre.

Senza nostalgia per il passato. Senza timore per il futuro. Nostalgia e timore ci bloccano. Solo la speranza viva dà vita! Buona vita!

+ don Guido e don Francesco

Contattaci

Tel.: +39 011 599233
Email: segreteria parrocchiale
Email: amministrazione parrocchiale
Website: www.parrocchiacrocetta.it
corso Einaudi 23 - 10129 Torino TO
  C.F.: 975 25 13 0015
IBAN: IT62 S030 6909 6061 0000 0007699