Questo sito usa i cookies solo per facilitare la navigazione

Spiritualità

ORDINE FRANCESCANO SECOLARE- referente: Elio Landra

PADRE PIO - referente: Don Lino Mascia


E quando pregate, non siate simili agli ipocriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. (Mt 6, 5-6)

Occasione per unirsi spiritualmente a tutti i Gruppi di Preghiera di Padre Pio, alla Casa Sollievo della Sofferenza e ai tanti fedeli, che in questi giorni pregano incessantemente per la salute del mondo intero.

"Cari fratelli dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio. Siamo nati nel cuore di Padre Pio in tempi di guerra, in seguito all'appello di Papa Pio XII a pregare per la pace.
Ci ha affiancati a Casa Sollievo definendoci vivai di fede e focolai d'amore, per rendere presente il Signore là dove c'è sofferenza"

"Il momento che stiamo vivendo in Italia e nel Mondo ci rimanda alla nostra missione, a quanto Padre Pio ha pensato nel suo cuore e come ci ha visti.
È difficile riunirci a pregare insieme perché rimaniamo isolati nelle nostre case, ma ognuno di noi è una persona di preghiera del Gruppo di preghiera, e attraverso gli strumenti di oggi possiamo rimanere comunque uniti in alcuni momenti e pregare insieme.
Dobbiamo pregare e affiancare Casa sollievo e tutti i luoghi e ospedali dove si sta lottando questa guerra contro il Coronavirus". 

"Questo mio è un appello a unirci insieme in preghiera per unirci insieme in preghiera attraverso la tv di Padre pio, domenica alle 18 nella cripta di fronte alle reliquie del nostro santo e al crocifisso della stimmate. Sarà occasione per supplicare insieme Padre Pio e la Santissima Trinità perché allontani dal mondo questo flagello.
Vi chiedo quello che disse Padre Pio stesso:

"È questo il momento, rimbocchiamoci le maniche. Diamoci da fare, è il tempo di preghiera, è il nostro tempo, è la nostra missione".

Pregate e vi aspetto a pregare tutti insieme".

Padre Franco Moscone,
preghiera nella Santa Messa nella Cripta di San Pio del 22 mar 2020

GIORNATA di PREGHIERA e DIGIUNO
per la PACE
specie per il CONGO e SUD SUDAN
23 febbraio 2018

Preghiera Semplice di San Francesco d'Assisi
Signore, fa di me uno strumento della tua pace:
dove è odio, fa ch'io porti amore,
dove è offesa, ch'io porti il perdono,
dove è discordia, ch'io porti la fede,
dove è l'errore, ch'io porti la Verità,
dove è la disperazione, ch'io porti la speranza.
Dove è tristezza, ch'io porti la gioia,
dove sono le tenebre, ch'io porti la luce.
Oh! Maestro, fa che io non cerchi tanto
ad essere compreso, quanto a comprendere.
Ad essere amato, quanto ad amare
Infatti è dando, che si riceve;
perdonando che si è perdonati;
morendo che si risuscita a Vita Eterna.
Amen.


Caro Gesù,
anche tu fosti un giorno bambino come noi, e ci hanno detto che amavi di avere i piccoli vicino a te. Così noi veniamo ora, fanciulli di tutte le nazioni del mondo, ad offrirti i nostri ringraziamenti e ad elevare a te la nostra preghiera per la pace. Tu brami di essere con noi in ogni ora e in ogni luogo; fa’ dunque dei nostri cuori la tua dimora, il tuo altare e il tuo trono.

Fa’ che tutti formiamo una sola famiglia, unita sotto la tua custodia e nel tuo amore. Tieni lontano da ogni uomo, giovane o adulto, i pensieri e le opere dell’egoismo, che separano i figli del Padre celeste gli uni dagli altri e da te.

Sia a tutti la tua grazia scudo contro i nemici del Padre tuo e tuoi; perdona loro, o Signore; essi non sanno quello che fanno.

Se gli uomini col tuo aiuto si ameranno l’un l’altro, vi sarà vera pace nel mondo, e noi bambini potremo vivere senza il timore degli orrori di una nuova guerra. Noi chiediamo alla tua immacolata Madre Maria, che è anche la Madre nostra, di offrire a te questa nostra preghiera di pace.

Tu allora certamente la esaudirai. Grazie, o dolce Gesù! Così sia!

Pio XII


Principe della pace, Gesù Risorto, guarda benigno all’umanità intera.

Essa da te solo aspetta l’aiuto e il conforto alle sue ferite.

Come nei giorni del tuo passaggio terreno, tu sempre prediligi i piccoli, gli umili, i doloranti; sempre vai a cercare i peccatori.

Fa’ che tutti ti invochino e ti trovino, per avere in te la via, la verità, la vita.

Conservaci la tua pace, o Agnello immolato per la nostra salvezza: Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, dona a noi la pace!

Allontana dal cuore degli uomini ciò che può mettere in pericolo la pace,

e confermali nella verità, nella giustizia, nell’amore dei fratelli.

Illumina i reggitori dei popoli, affinché, accanto alle giuste sollecitudini per il benessere dei loro fratelli, garantiscano e difendano il grande tesoro della pace; accendi le volontà di tutti a superare le barriere che dividono,

a rinsaldare i vincoli della mutua carità, a essere pronti a comprendere,

a compatire, a perdonare, affinché nel tuo nome le genti si uniscano,

e trionfi nei cuori, nelle famiglie, nel mondo la pace, la tua pace.

Giovanni XXIII


Signore, Dio di pace,

che hai creato gli uomini, oggetto della tua benevolenza, per essere i familiari della tua gloria, noi ti benediciamo e ti rendiamo grazie; perché ci hai inviato Gesù, tuo figlio amatissimo, hai fatto di lui, nel mistero della sua Pasqua, l’artefice di ogni salvezza, la sorgente di ogni pace, il legame di ogni fraternità.

Noi ti rendiamo grazie per i desideri, gli sforzi, le realizzazioni che il tuo spirito di pace ha suscitato nel nostro tempo, per sostituire l’odio con l’amore, la diffidenza con la comprensione, l’indifferenza con la solidarietà.

Apri ancor più i nostri spiriti ed i nostri cuori alle esigenze concrete dell’amore

di tutti i nostri fratelli, affinché possiamo essere sempre più dei costruttori di pace. Ricordati, Padre di misericordia, di tutti quelli che sono in pena, soffrono e muoiono del parto di un mondo più fraterno.

E per gli uomini di ogni razza e di ogni lingua venga il tuo regno di giustizia, di pace e d’amore. E che la terra sia piena della tua gloria!

Paolo VI


Dio dei nostri Padri,

grande e misericordioso, Signore della pace e della vita, Padre di tutti, tu hai progetti di pace e non di afflizione, condanni le guerre e abbatti l’ orgoglio dei violenti. Tu hai inviato il tuo Figlio Gesù ad annunziare la pace ai vicini e ai lontani, a riunire gli uomini di ogni razza e di ogni stirpe in una sola famiglia,

ascolta il grido unanime dei tuoi figli, supplica accorata di tutta l’umanità:

mai più la guerra, spirale di lutti e di violenza; minaccia per le tue creature

in cielo, in terra e in mare.

In comunione con Maria, la Madre di Gesù, ancora ti supplichiamo: parla ai cuori dei responsabili delle sorti dei popoli, ferma la logica della ritorsione e della vendetta, suggerisci con il tuo Spirito soluzioni nuove, gesti generosi ed onorevoli, spazi di dialogo e di paziente attesa più fecondi delle affrettate scadenze della guerra. Concedi al nostro tempo giorni di pace.
Mai più la guerra.

Giovanni Paolo II


Dio di tutti i tempi,

in occasione della mia visita a Gerusalemme, la “Città della Pace”, patria spirituale di Ebrei, Cristiani e Musulmani, porto al tuo cospetto le gioie, le speranze e le aspirazioni, le prove, la sofferenza e il dolore di tutto il tuo popolo in ogni parte del mondo.

Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe, ascolta il grido degli afflitti, di chi ha paura, di chi è privo di speranza; manda la tua pace in terra Santa, nel Medio Oriente, in tutta la famiglia umana; muovi i cuori di quanti invocano il tuo nome, perché percorrano umilmente il cammino della giustizia e della compassione. «Buono è il Signore con chi spera in Lui,

con colui che lo cerca!». (Lam 3, 25).

Benedetto XVI


Signore Dio di pace, ascolta la nostra supplica!

Abbiamo provato tante volte e per tanti anni a risolvere i nostri conflitti con le nostre forze e anche con le nostre armi; tanti momenti di ostilità e di oscurità; tanto sangue versato; tante vite spezzate; tante speranze seppellite… Ma i nostri sforzi sono stati vani. Ora, Signore, aiutaci Tu! Donaci Tu la pace, insegnaci Tu la pace, guidaci Tu verso la pace. Apri i nostri occhi e i nostri cuori e donaci il coraggio di dire: “mai più la guerra!”; “con la guerra tutto è distrutto!”. Infondi in noi il coraggio di compiere gesti concreti per costruire la pace. Signore, Dio di Abramo e dei Profeti, Dio Amore che ci hai creati e ci chiami a vivere da fratelli, donaci la forza per essere ogni giorno artigiani della pace; donaci la capacità di guardare con benevolenza tutti i fratelli che incontriamo sul nostro cammino. Rendici disponibili ad ascoltare il grido dei nostri cittadini che ci chiedono di trasformare le nostre armi in strumenti di pace, le nostre paure in fiducia e le nostre tensioni in perdono. Tieni accesa in noi la fiamma della speranza per compiere con paziente perseveranza scelte di dialogo e di riconciliazione, perché vinca finalmente la pace. E che dal cuore di ogni uomo siano bandite queste parole: divisione, odio, guerra! Signore, disarma la lingua e le mani, rinnova i cuori e le menti, perché la parola che ci fa incontrare sia sempre “fratello”, e lo stile della nostra vita diventi: shalom, pace, salam! Amen.

Francesco

dalla Parola di Dio una strada nuova di vivere il matrimonio

  • Lectio divina 
  • Ascolto e condivisione per chi lo desidera

16 gennaio

6 febbraio

27 febbraio

20 marzo

10 aprile

24 aprile

15 maggio

Cappellina S. Teresa di Gesù Bambino
via Caboto 59 - Torino - tel. 011 596698
ore 17,00 - incontro e, a seguire per chi lo desidera, S. Messa 

referente: Elio Landra

Leggi tutto: OFSofs@parrocchiacrocetta.org

L'Ordine Francescano Secolare (OFS) è uno dei tre Ordini che compongono la famiglia francescana: il Primo Ordine dei Frati, il Secondo Ordine delle Clarisse, l'Ordine Francescano Secolare un tempo denominato Terzo Ordine.

I laici hanno sempre occupato un posto importante nel movimento francescano, secondo la tradizione fu lo stesso San Francesco a fondare il Terzo Ordine e a dettarne una prima regola.

Oggi l'OFS è radicato in tutti i continenti e molte sorelle e fratelli seguono la sua Regola.

La cellula principale del 'OFS è rappresentata dalla Fraternità locale, la nostra Fraternità Crocetta è una di esse. Nelle Fraternità le sorelle e i fratelli si riuniscono per pregare, per formarsi con l'assistenza di un Maestro di Formazione o di un Assistente Spirituale, per condividere esperienze di vita.

La Regola dell'Ordine Francescano Secolare, l'ultima versione fu promulgata da Papa Paolo VI nel 1978, contiene le indicazioni a cui un Francescano Secolare deve attenersi per vivere la sua vita.

L'articolo che sintetizza tutta la Regola è il numero 4:

“La regola e la vita dei francescani secolari è questa: osservare il vangelo di nostro Signore Gesù Cristo secondo l'esempio di S. Francesco d'Assisi, il quale del Cristo fece l'ispiratore e il centro della sua vita con Dio e con gli uomini. Cristo, dono dell'Amore del Padre, è la via a Lui, è la verità nella quale lo Spirito Santo ci introduce, è la vita che Egli è venuto a dare in sovrabbondanza. I francescani secolari si impegnino, inoltre, ad una assidua lettura del Vangelo, passando dal Vangelo alla vita e dalla vita al Vangelo."

La nostra Fraternità si riunisce due volte al mese il secondo sabato alle ore 16 ed il quarto lunedì alle ore 16 e 30. Se vorrete conoscerci vi accoglieremo con gioia.

Il Signore vi dia Pace
Fraternità Crocetta OFS.

OFS Crocetta - cambio della guardia

referente: Don Renzo ViranoLeggi tutto: Gruppo di Preghiera di San Pio da Pietrelcina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E quando pregate, non siate simili agli ipocriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. (Mt 6, 5-6)

Contattaci

Tel.: +39 011 599233
Fax: +39 011 593006
Email: segreteria parrocchiale
Email: amministrazione parrocchiale
Website: www.parrocchiacrocetta.org
corso Einaudi 23 - 10129 Torino TO
  C.F.: 975 25 13 0015
IBAN: IT62 S030 6909 6061 0000 0007699